CIBUS 2016, Birra Etnia al 18° Salone Internazionale dell’alimentazione

Spring Beer Festival 2016
Spring Beer Festival 2016, ritornare a Roma è un piacere
maggio 22, 2016

CIBUS 2016, Birra Etnia al 18° Salone Internazionale dell’alimentazione

Dal 9 al 12 maggio a Parma il mercato agroalimentare italiano si mostra e si offre agli assaggiatori professionisti e amatoriali. Da diciotto anni CIBUS mette insieme i migliori marchi nostrani diventando un appuntamento imprescindibile per i produttori e distributori che si occupano di alimentazione.

L'evento dedica ampio spazio alla produzione nazionale, completandola con un piccolo numero di aziende straniere che si occupano di esportazione, principalmente nel campo dell'allevamento di bovini e suini. I salumi nazionali coprono le pareti dei grandi padiglioni come carta da parati e le forme di Parmigiano Reggiano reggono gli stand in lucide e appetitose colonne nostrane.

Gluten free e Vegan

Gli stand sono dei punti ristoro con lindi cuochi impegnati a mantecare risotti e tirare la sfoglia in diretta per offrire una degustazione ai presenti. L'enogastronomia ha abbracciato in pieno il Gluten Free e, nonostante la preponderante presenza di latticini e salumi, anche il Vegan trova una sua rappresentanza, sia in quelle aziende che producono solo bio e vegano, sia in quelle che dedicano linee specifiche a chi segue una dieta non carnivora.

Area MicroMalto/Birra Nostra

Quest'anno anche i birrifici artigianali hanno messo fusti e spine a disposizione dei visitatori: bionda, IPA, stout e chi più ne vuole più ne avrà. Birra Etnia è a Parma per il suo primo anno, così che per l'occasione ha portato la sua ultima nata: la BeStrong alla spina. Al padiglione 7 lo stand di Birra Etnia è in ottima compagnia con produttori come BrewDog, Birrificio 32, Birreria Italiana, Birrificio del Ducato etc.

La presenza dei birrifici indipendenti è il segno importante della loro prepotente incursione nel mercato alimentare. CIBUS è una fiera per aziende che si occupano di food da così tanto tempo da essere diventate parte dell'identità nazionale; ma la presenza di realtà anche più piccole è il segno della necessità di essere presenti anche affrontando non indifferenti sforzi economici e organizzativi.

Qual è la presenza della birra artigianale a CIBUS?

Non può sfuggire che lo spazio dedicato ai birrifici artigianali rimane nettamente esiguo rispetto alla massiccia presenza della grossa produzione alimentare. “È lo specchio del mercato italiano”, dicono i commentatori. Eppure, l'artigianato birraio che neanche 10 anni fa in Italia si poteva definire fenomeno di nicchia, al momento rappresenta una realtà fervida e multisfaccettata.
Ad ascoltare quello che dice in merito Slow Food nella presentazione della Guida alle birre d'Italia, i birrifici attivi nel nostro Paese sono quasi 1000, di cui 500 recensiti nella Guida aggiornata 2017. A proposito la nostra USA si è aggiudicata il riconoscimento di Birra Quotidiana 2017).

Noi che di mestiere siamo produttori e consumatori di birra buona, sappiamo che il movimento è ampio e trasversale, la birra di qualità è presente in spazi diversificati e già da anni è uscita dai pub e dai Beer Shop per invadere le piazze, le fiere e da oggi anche i padiglioni dei grandi marchi.



Osserviamo quindi con soddisfazione che il riconoscimento dell'importanza della produzione birraia artigianale è già avvenuto e cresce a vista d'occhio. A noi il compito di percorrere le due strade parallelamente: l'affermazione commerciale ed economica e il mantenimento dell'alta qualità del nostro prodotto. E ora, mentre CIBUS chiude e smontiamo il nostro stand a Parma, con il dono dell'ubiquità siamo già pronti per lo Spring Beer Festival alla Città dell'Altra Economia di Roma, stavolta un evento birroso dedicato alla produzione artigianale. Gli eventi si moltiplicano e siamo pronti a seguirli lungo lo stivale, tenetevi aggiornati perché noi non siamo nati stanziali: quest'estate si brinda con Etnia!
Se le nostre birre vi sono piaciute, o semplicemente vi sanno di buono (come darvi torto?) e volete provarle, potete venirci a trovare alla nostra sede di Pavia, a Sant'Alessio con Vialone. Qui trovate tutti i nostri contatti
E se siete troppo distanti da Pavia non c'è problema: potete ordinarle online da Cantina della Birra, il nostro ecommerce ufficiale.
 
acquista onlineacquista online
 
Fulvia Guerri
Fulvia Guerri
Redattrice, editor, insegnante di italiano, studentessa (sempre e dovunque) biciclettara e salsedine dipendente. Le piace la birra e si compiace che la simpatia sia reciproca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *